Autoregolatore TEXCONTROL RRC.

Abbiamo l'intero stock di ricambi Autotronic. Se siete interessati ad acquistare l'Autoregolatore Texcontrol e/o i ricambi Autotronic, contattateci. Vi aspettiamo!

Controlla lo stock qui
Autorregulador TEXCONTROL RRC

Vuoi saperne di più sulle Cuffia Tomatis?

Telefono

+34 931 763 147

Ubicazione

Badalona (Barcelona)

Orario

Lunedì - Venerdì
9:00 - 18:00

Come funziona l'RRC (regolatore del nastro di carda)?


Scopri di più sul Autoregolatore Texcontrol.

L’R.R.C. una unità indipendente situata all’uscita della carda. Agisce direttamente sul nastro per mezzo di uno stiro variabile e non sull'alimentazione della carda. Quest’ultimo procedimento ha una grandissima ¡nerzia e non permette di ottenere una regolazione a breve termine. L’R.R.C. è il solo regolatore che permetta di ottenere una regolarità a brevissimo termine, ciò grazie alia minima inerzia degli elementi che intervengono nella regolazione. Solo il gruppo di stiro è comandato da un motore speciale a velocità variabile.

L’R.R.C. misura all’uscita della carda le variazioni islantanee del titolo per mezzo di ruóte tastatrici. Il sistema è quindi insensibile alie variazioni d’umidità. Queste ruote costituiscono inoltre i cilindri di alimentazione di un gruppo di stiro i cui cilindri di uscita (o di stiro) sono comandati da un motore a velocità variabile, a minima inerzia. Questo stiro variabile compensa in ogni momento le variazioni di titolo misurate dal tastatore meccanico.

L’R.R.C. corregge le variazioni di titolo su delle lunghezze inferiori ai 10 cm. (il limite teorice delle regolazioni è di 2,5 volte la lunghezza media delle fibre). La stabilità degli elementi di misura e di calcolo è tale che la costanza del titolo del nastro è assicurata sia a brevissimo termine (interiore ai 10 cm. che a lunghissimo termine (durante più settimane e ciò senza continua regolazione del tasso di stiro). La velocità del nastro all’uscita dell’R.R.C. è essenzialmente variabile; occorre quindi che la velocità del coiler (giravase) sia egualmente variabile. Ciò è ottenuto grazie ad un motore speciale di comando del coiler anch’esso comandato dal calcolatore dell’R.R.C.

Questo sistema permette di arrestare e di mettere in moto la carda con la stessa facilità come se non ci fosse il regolatore.

Da quanto funziona l'RRC?


L’esperienza acquisita dal 1973 ha provate che:

  1. In open-end: il lavoro dell’apritore della turbina del filatoio risulta molto migliorato quando si alimenta con nastro di carda, regolarizzato con l’R.R.C., piuttosto che da un nastro proveniente dal seconde stiratoio. Vi è dunque il vantaggio d’alimentare direttamente la macchina Open End con il nastro regolarizzato della carda.
  2. In filatura classica:
         - é stato possibile sopprimere totalmente i passaggi degli stiratoi.
         - alimentare direttamente il banco fusi con nastro R.R.C.
         - i tassi di rottura per 1000 fusi/ora, possono essere ridotti a meno della metà grazie alia soppressione dei punti deboli del nastro.
         - la qualità dei tessuti realizzati con nastri regolarizzati e nettamente superiore.

Perché l'RRC?


Oggigiorno grazie all’R.R.C. è possibile sopprimere i passaggi di stiro sia in filatura classica che in open-end.

Fino ad oggi nessun regolatore di carda è stato capace di assicurare simultaneamente sia la regolarizzazione a brevissimo termine (interiore ai 10 cm.), che la regolarizzazione a lunghissimo termine (durante più settimane).

D’altra parte la regolarizzazione a brevissimo termine era unicamente assicurata dai successivi accoppiamenti agli stiratoi.

Oggigiorno grazie all’R.R.C. è possibile sopprimere i passaggi di stiro sia in filatura classica che in open-end.

Oggigiorno grazie all’R.R.C. è possibile sopprimere i passaggi di stiro sia in filatura classica che in open-end.

L’R.R.C. è stato concepito per essere applicato fra la carda ed il giravaso. Può essere facilmente montato sulla maggior parte delle carde per cotone attualmente esistenti sul mercato.

L’impiego dell’R.R.C. permette dunque di alimentare direttamente con il nastro di carda sia il banco fusi sia il filatoio open-end.

Caratteristiche


  • - L’RRC puè essere installato sia su carda nuova sia su carda gia funzionante.
  • - L'RRC si adatta alla maggior parte delle carde per cotone, anche ad alte produzioni (fino a 50 kg./ora).
  • - Titolo del nastro all'entrata del regolatore (uscita della carda): da 4 a 7 KTex. (da 4 a 7 g/m o Nm da 0,25 a 0,14).
  • - Titolo all’uscita dell'RRC: da 3,6 a 5 KTex (da Nm 0,27 a 0,18).
  • - Velocità del nastro all'entrata dell'RRC: fino a 2,5 m/sec. (150 m/min).
  • - Regolazione lineare: per delle variazioni di titolo del nastro d'entrata ± 20%.
  • - Regolazione totale: per delle variazioni di titolo del nastro d'entrata da -25 a + 45%.
  • - Tasso di stiro: da 1,25 a 1,75 (regolazione elettronica senza cambiamento di pignone).
  • - Correzione del titolo di uscita per la sempllce regolazione elettrica.
  • - Possibilità di contrallare le variazioni d’entrata, del titolo del nastro e la velocitá della carda (scorrimento di cinghie). Questi contrallo possono essere fatti a distanza.
  • - Regolarità del nastro all'uscita dell'RRC.
         18% al Sliver Tester (a brevissimo termine).
         2,5 % al regolarimetro elettronico (Evenmeter).
         1 % su pesate di 4 m. (lungo termine).
  • - Sistema di sicurezza che stacca la carda in occasione di:
         a) sovraspessore del nastro all'uscita della carda (per so vraccarico del motore di stiro).
         b) rottura del nastro fra l’RRC ed il giravaso.
         c) sotto alimentazione dell’RRC (nastro all'uscita della carda troppo sottile).
  • - Tensione di alimentazione del Computer: 110 - 220 V.
  • - Tensione di alimentazione del motore di comando del giravaso: 220 - 380 - 550 V, 50 o 60 Hz da specificare.
  • - Consumo calcolatore elettronico: 350 VA.
  • - Consumo motore di comando del giravaso: 3/4 CV.

Vantaggi


L’Autoregolatore Texcontrol presenta una grande varietà di vantaggi. Scoprile!

  • - I risultati ottenuti con il metodo di filatura semplificato (senza alcun passaggio di stiratoio) sono a tutti gli effetti paragonabili a queili ottenuti in filatura classica.
      Alcune caratteristiche sono addirittura superiori:
         - La regolarità a lungo termine del filo (CV numero).
         - Soppressione di barrature sul tessuto.
         - Basso tasso di rottura in filatura.
         - Costo di mano d'opera molto inferiore dunque risparmio apprezzabile.
  • - Risparmio di investimenti e di spazio.
  • - Manutenzione quasi nulla. Il sistema di stiro sarà pulito assieme alla carda.
  • - Altissima resistenza di tutti i componenti.
  • - L’R.R.C. puó essere facilemente applicato a carde giá in funzione.
  • - Alto tasso di produzione.

Tornaconto


  • - Può essere utilizzato su carde doppie.
  • - La soppressione dei due passaggi di stiro riduce considerevolmente:
         a) Il costo delta mana d'opera.
         b) Il costo degli investimenti.
         c) Ingombro della filatura.
  • - Riduzione del tasso di rotture.
  • - Riduzione del CV del filato.
  • - Aumento della qualità del filato.
  • - Aumento della qualità dei tessuti, migliore aspetto visivo.
  • - Nell'impianto di nuove filature, la soppressione dei due stiratoi, di cui uno sarebbe equipaggiato di autoregolatore, compensa da sola il costo dell’acquisto dell'R.R.C.
  • - Il consumo e la manutenzione dell'R.R.C. sono trascurabili; le economie realizzate molto importanti.

Il consumo e la manutenzione dell’Autoregolatore TEXCONTROL sono minimi.

Alimentatore Autoregulato AA-5


ALIMENTATORE AUTOREGULATO DI QUINTA GENERAZIONE (REF. AA5) COMANDATO PER IL RRC TEXCONTROL, APPLICABILE A QUALSIASI TIPO DI CARDATURA.

Da più di dodici anni fabbrichiamo un Autoregolatore di alimentazione di nappa per cardature, il quale si collega meccanicamente al “cilindro di entrata” ed a effeti pratici è un “AUTOREGOLATORE CHE AGISCE A CORTO PERIODO” ma nella INTRATA DELLA NAPPA. In fatto è come se avessero due apparecchi Texcontrol installati in una stessa cardatura, uno situato nella intrata (il AA5) e l’altro nella uscita (il TEXCONTROL).

QUESTO SISTEMA INCREMENTA LA PRODUZIONE E LA QUALITÀ.


MAGGIORE PRODUZIONE
        
  • 1. Quando la nappa arriva alia cardatura senza la grosezza adeguata, il AA5 si occuperà di accrescere 1’ alimentazione della cardatura fino a situarla nel punto predeterminato, generalmente interno allo 0%.
  •     
  • 2. MOLTISSIME MENO FERMATE DI CARDATURA.
  •     
  • 3. I cambiamenti di partenza, si fanno, rapidamente, senza aggiustamenti ne cambiamenti di pignini, anche SENZA FERMARE LA CARDATURA.
  •     
  • 4. Quando la cardatura si ferina in conseguenza di una “Trattenuta di materia” nel cilindro di entrata, NON C’È BISOGNO di allentare micros, etc, SEMPLICEMENTE, si preme il bottone ed il motore del cilindro di entrata gira a rovescio tirando il “Tappo”, inmediatamente, SENZA DO VERE ADOPERARE UN UTENSILE.


MAGGIORE QUALITA

Quando il sistema di alimentazione tenda a consegnare nappe di una grosezza inferiore alia nórmale, con il AA5 il nasto di cardatura conserverà il titolo corretto, giacché prima di arrivare la lancetta a -20% questo Autoregolatore accrescerà 1’alimentazione della cardatura e dunque NON SI FERMERÀ LA MACCHINA.

Nel caso contrario che la nappa superi il +20 % di densità. Partendo di questa posizione, il Texcontrol lascia di regolare, ed il nastro di cardatura esce con una grosezza superiore ad quella che si vuole. Arrivato il momento AA5 si occuperà, inmediatamente, di abbassare 1’alimentazione di entrata e correggerà il difetto di qualità.


IN DEFINITIVA, IL AA5, MIGLIORA ENORMEMENTE LA QUALITÀ DI ALIMENTAZIONE, RIDUCE RADICALMENTE LE FERMATE DELLA CARDATURA, MIGLIORA LA QUALITÀ DEL NASTRO ED INCREMENTA LA PRODUZIONE.

La versione AA5 che attualmente vi proponiamo, viene considerevolmente migliorata nel prezzo e nella pratica assenza di mantenimento, giacché la sua tecnología si è semplificata.


PRINCIPIO DI FUNZIÒNAMENTO:

Il Texcontrol indica le variazioni instantane dell’alimentazione al nuovo Autoregolatore AA5. Questo analiza tutte le variazioni di densità, leva la mezza aritmética di queste varietà e la diferenza positiva o negativa rispetto alla DENSITÀ SCELTA si applica al “cilindro di entrata”, con questo otterremo UNA RISPOSTA MOLTO RAPIDA DI CORREZIONE della DIFERENZE DEL SISTEMA DI ALIMENTAZIONE nella stessa intrata della cardatura, a intervalli di 2 secondi, approssimativamente.

Trivax (Autotronic)

Usiamo la tecnica Autotronic.